Come utilizzare il monitoraggio delle conversioni, per favorire le automazioni del sistema intelligente messa disposizione da Google ads, all'interno delle campagne pubblicitarie.

Stiamo notando che il sistema automatico è principalmente il Machine Learning, migliora i risultati rispetto alle campagne gestite manualmente, Dove gli asset creativi vengono inseriti e gestiti in autonomia da chi configura la campagna. Da test fatti a livello di campagne pubblicitarie, principalmente in ambito di vendite, l'esperienza accumulata ci porta a orientarsi almeno al 70% nell'utilizzo di formati creativi dinamici. In questo caso sarà il sistema AI messa disposizione da Google Ads a stabilire come e quale creatività far vedere in base ai risultati.

Vediamo adesso cosa sono i formati della creatività dinamica

Questi annunci sono realizzati in base ad alcuni algoritmi del Machine Learning di Google, vengono mostrati in base a un sistema di misura delle conversioni e il contesto del singolo cliente. È possibile arrivare fino a 30 variazioni di testo con l'aggiunta di logo video e diverse immagini si avranno a disposizione più di 45.000 combinazioni possibili. Questo ci fa capire la potenza di questo strumento, e il limite delle campagne gestite con creatività standard, dove pochi elementi hanno il compito di gestire gli obiettivi di conversione. Ovviamente tutto questo non è semplice, dal punto di vista della progettazione, perché dobbiamo stare attenti ad aggiungere i giusti ingredienti che comporranno l'annuncio pubblicitario finale. I nostri Trigger devono essere ben studiati perché non è facile prevedere come saranno assemblati fra di loro.

Machine Learning per annunci dinamici Google Ads

Un altro esempio di creatività dinamica e quella realizzata tramite gli annunci adattabili per la rete di ricerca o la rete display adattabile. Di solito questi li troviamo per quello che riguarda Shopping e Discovery. Due ambiti dove siamo chiamati semplicemente a dare degli indirizzi generali e alcuni elementi, nel caso di shopping verrà utilizzato il feed creato all'interno del Google Merchants Center e altri asset aggiunti durante la configurazione della campagna in Google Ads.

In ogni modo resto sempre del parere che è corretto in base al cliente, al prodotto, e all'obiettivo avere il giusto mix di campagne con creatività dinamica o standard.