Oltre lo studio di una strategia vincente è individuare il target corretto, bisogna avere un attimo di attenzione anche ai messaggi pubblicitari che vengono realizzati.

A volte la creatività ci porta a realizzare dei messaggi pubblicitari, troppo complessi da essere compresi dal nostro target di riferimento. Allo stesso tempo non poniamo giusta attenzione ad alcuni elementi fondamentali, che saranno importanti a raggiungere il nostro percorso di conversione.

Per prima cosa la nostra inserzione deve essere impattante e scalabile, cioè deve attirare l'attenzione del nostro utente e nello stesso tempo essere ricordata allungo all'interno della memoria. Questo avviene a volte anche aumentando la frequenza del messaggio pubblicitario, che non significa ripetere la stessa inserzione più volte, ma lo stesso messaggio passato attraverso creatività diversa. Quando riusciamo a misurare in maniera positivo l'effetto, possiamo in qualche modo avere un piano per farla scalare, questo ci permette di aumentare la frequenza.

La seconda cosa da tenere in considerazione è che tutto il messaggio pubblicitario  deve essere chiaro e semplice da comprendere, bisogna evitare tutta la complessità comunicativa che a volte diventa solamente un decoro.

Come creare un Annuncio ADV di successo utilizzando Hook, Trigger, Attenzione e CTA.
Hook, Trigger, Attenzione e CTA. / PH laura adai / Unsplash

Adesso dobbiamo concentrarci su alcuni aspetti tecnici: gli Hook, i Trigger, l'Attenzione, il CTA. Gli Hook sono i ganci che ci permettono di far soffermare il nostro utente durante lo scrolling della nostra campagna pubblicitaria all'interno di una pagina, specialmente se la nostra inserzione si trova pubblicata all'interno di un social network, la velocità di scrolling diventa elevata, e allo stesso tempo la possibilità che la nostra inserzione ha di attirare l'attenzione dell'utente diventa bassa. Pertanto concentrandosi nel creare un'immagine o un testo che attiri in pochissimi millesimi di secondo l'attenzione del nostro utente diventa fondamentale. Un altro aspetto sono i Trigger, cioè degli attivatori mentali che portano il nostro utente a conoscere più informazioni, a voler sapere di più di ciò che ha attirato la sua attenzione mediante gli hook.  Tutto ciò ancora non basta il nostro messaggio deve fare in modo di tenere alta l'attenzione del utente ancora per qualche secondo prima di fargli decidere di compiere un'azione, la nostra azione si trova all'interno della CTA, la call to action, che sia molto chiara è più comprensibile possibile, questa partita si gioca in pochi millesimi di secondo.